Sono nato nel 1951, a Tamines in Belgio, da padre – Luigi –  minatore emigrato dal Veneto nell’immediato dopo guerra e da madre – Zelia Haut– belga. Ho vissuto in questa cittadina della Vallonia – adesso ha cambiato nome in Sambreville, in quanto inglobata con altri comuni limitrofi – per una dozzina di anni. Poi la mia famiglia si è trasferita a Ferrara per seguire mio padre che aveva deciso di rientrare in Italia. Sono sposato da 18 anni con Laura Osti.

Negli anni ’60 ho iniziato ad interessarmi di fotografia (la mia prima macchina è stata un’Eura Ferrania), e nel 1968 cominciato la mia collaborazione con la redazione ferrarese de il Resto del Carlino come fotografo. In quegli anni la redazione era formata da Giorgio Guggi, Giorgio Resca, Giordano Magri, Andrea Botti, Valentino Pesci, Mirto Govoni, Maurizio Baraldi, Fabio Canella, Paolo Montanari, Paolo Mazzoni, Paolo Micalizzi, Marco Cocchi e chiedo venia se ho dimenticato qualche nome.

Mi sono iscritto all’ordine dei giornalisti – elenco Pubblicisti – nel marzo del 1980. Sono stato per una quindicina di anni corrispondente per Ferrara dell’AGI (Agenzia giornalistica Italia). Sono stato, fin dalla difficoltosa ed osteggiata, nascita, socio dell’Airf (Associazione Italiana Reporter fotografi). Sono sempre stato un appassionato di volo e finché ho collaborato con testate aeronautiche, come Air Press, Jp4, Volare, fino all’inizio degli anni ‘90 sono stato socio dell’Ugai (Unione giornalisti aerospaziali italiani).

Alla fine degli anni ’80, con il passaggio presso la tipografia del Carlino  dal metodo “a caldo” all’uso dei primi sistemi di fotocomposizione sono stato chiamato dalla direzione di tipografia della Poligrafici Editoriale ad occuparmi degli aspetti produttivi delle redazioni esterne del giornale. Incarico che ho ricoperto fino ai primi anni del ‘2000 seguendo in quel periodo l’interessantissima ed affascinante l’evoluzione della video impaginazione, prima con i sistemi Ares poi con il più evoluto sistema informatico Hermes.

E’ in quegli anni che ho conosciuto ed ho potuto apprezzare Mario Palumbo, vice direttore di QN e fondatore di Cavallo Magazine.  Mi ha fatto conoscere ed amare il mondo equestre, ho collaborato con lui a Cavallo Magazine, realizzando alcuni interessanti reportage: un paio di questi sono visibili sul sito!

Ho concluso la mia carriera alla Poligrafici Editoriale come capo delle Segreterie di redazione di QN, il Resto del Carlino, la Nazione ed il Giorno.

Attualmente sono in pensione, sono vice presidente dell’Associazione stampa Ferrara, nonché membro supplente dei revisori dei conti dell’Aser (Associazione stampa dell’Emilia Romagna) e non ho mai abbandonato la mia grande passione per la fotografia.